3 dicembre 2011

Sequestri a Domicilio



Correva l'anno 2004.
I Nuovi Crociati perlustravano deserti ed altopiani alla ricerca di terroristi islamici, io invece passavo le mie serate alla Cueva di Milano.
Con l'aiuto di Jorge, Giò, Massimina e Federica (la donna della mia vita), realizzai questo "fotoromanzo" con l'idea di pubblicarlo su una rivista di satira con la quale collaboravo e di cui -al momento- non ricordo più il nome... si vede che ci tenevo.
Comunque, alla fine litigai col direttore della suddetta rivista a causa del mio pessimo carattere e non se ne fece più niente.
Rispolverando i vecchi files, mi è saltato fuori quel vecchio lavoro e lo posto qui come documento di un'epoca in cui potevo prendere la mia fidanzata e un'amica, convincerle ad accucciarsi nello sgabuzzino polveroso di una cantina, legarle e imbavagliarle, farle minacciare con due pistole finte da due tipacci ed infine fotografarle.
Bei tempi, cacchio!

2 commenti:

marco corona ha detto...

Jorge Vacca, quanto gli puzzavano i piedi.

SQUAZ ha detto...

ahahahah... lui invece ricorda ancora i tuoi rutti in hotel insieme.