7 dicembre 2008

La Mia Vita Disegnata Peggio




Cosa c'entro io con Gipi?
Niente direi, ma mi piace quello che dice e come lo dice.
Venerdì scorso, ospite alle "Invasioni Barbariche", se l'è cavata piuttosto bene. Anzi benissimo.
E infatti si è beccato gli appalusi del pubblico, lo sguardo rapito della Bignardi e molteplici commenti di neo-ammiratori sul suo blog.
Potenza della televisione!

A parte questo, l'evento mi è parso importante per almeno un paio di ragioni.
La prima riguarda il suo modo di porsi, la sua umanità: il fatto che, rimanendo se stesso -e senza la pretesa di cambiare la testa alla gente- ci ha trasportato gentilmente nel suo mondo di affabulatore, regalandoci oltretutto una ventina di minuti di buona televisione.
La seconda è che, se al posto suo ci fosse andato un altro fumettista (chiunque altro voglio dire), probabilmente non avrebbe avuto lo stesso impatto. Ne sono quasi certo.
Nonostante lo stesso Gipi dica -giustamente- di diffidare degli unanimi consensi, il fatto che sotto i riflettori ci fosse lui mette l'animo in pace un po' a tutti: fumettisti seriali, fumettisti andergràun, graphic-novelisti, vignettisti satirici, ritrattisti da bancarella e madonnari.
E non è poco.
Confesso che alla fine ero orgoglioso di lui ed orgoglioso di noi.
"Noi" chi?
Ma noi disegnatori di pupazzetti, naturalmàn...

Chi si fosse perso l'intervista, può rimediare andando qui.
Chi invece volesse approfondire la questione Alessio (Spataro)/Giorgia Meloni, può farlo qui.

Amen

12 commenti:

aesse (che suona come marca di scarpe sportive scarse, o ipermercato) ha detto...

concordo. è il più grande. in Italia a raccontare così ci sono lui e Davide Enìa. io davanti a tanta grandezza smetto qualsiasi cosa.

squaz ha detto...

Appunto. Solo che io, personalmente, non smetto niente. Anzi, mi fa venire voglia di disegnare...

Bacio le mani (anzi, le scarpe)

bombo! ha detto...

Ciao Squazzo, anche a me mette veramente tanta voglia di fare...

L'ultima vignetta della tua vita disegnata peggio l'ho vissuta :)))

squaz ha detto...

Immaginavo Bombètto, immaginavo. Sono quelle prima il "problema"...

Ciau

marcocorona ha detto...

me piace questo disegni sporchi, ancora fare, io provato telefonare te ma voce diversa, come di sud transsessualo, tu cambiato anche seso dopo matita tremolante, nuova strada io vedo in mezzo ai cactus

DIMOSAURO ha detto...

Gipi chi??

squaz ha detto...

Corona, tu sapere bene che vengo prendere te a scudisciàte. Federica chiamo me adesso ma volevo dare annuncio di persona, così tu rovinare me scoop. Se poi io continua con segno sporco, io subito fare te telefonata ok?

Ribi Kìn?
B.B.King?
Dìnghi Dìng?

alino ha detto...

porca miseria, pashquale!
ma sai che sta cosa dell'orgoglio, espressione che pur non mi è propria, è proprio ciò che ho pensato puranco io alla fine della visione di Gipi in diretta! ed io naturalmòn non disegno, lo estendevo agli "operatori" tutti..
e m'era venuta pure l'idea di postarlo (altra cosa che non faccio quasi mai) sul di lui blog.. anzi mò lo faccio, va..
ciao

squaz ha detto...

Sì Alì, è vero: orgoglio, culto della personalità, tutte cose un po' pericolose... ma in questo caso mi sa che ci siamo capiti tutti e Gipi ha fatto il miracolo.
Miracolo, miracolo!

Saluti a San Gennaro

Larsoniana ha detto...

ahahahah che babbo che sei! ti credo che il pupo non dormiva con quella ninna nanna cantata così, in maniera spiritata!
e se gli rimane il trauma di quella serata? Gipi ce l'avrà sulla coscienza... ;-)

squaz ha detto...

Esatto. C'è di buono che a quest'età i pupi dimenticano facilmente.
Noi invece no.

Saludos

maicher ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.